DOCUMENTO: Carta archeologica dell'isola di Basiluzzo, Salvatore Medaglia

 

 Salvatore Medaglia, CARTA ARCHEOLOGICA DELL'ISOLA DI BASILUZZO

I risultati presentati in questa sede sono il frutto di tre brevi  campagne d’indagine topografica, ciascuna della duratadi pochi giorni, condotte tra il 2003 ed il 2006. La prima, esclusivamentea carattere subacqueo, è stata finalizzata all’analisi dei resti sommersi di Punta di Levante con la partecipazione della dott.ssa M.G. Vanaria e di M. Consiglio. Alle restanti campagne hanno partecipato il già citato M. Consiglio e laureandi e laureati della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali di Viterbo (dott. Vladimiro D’Acunto, dott. Carmelo Martino, Fabrizio Trentacoste). Con questo lavoro si spera di poter focalizzare l’attenzione sul miserevole stato di abbandono in cui versano le evidenze archeologiche dell’isoletta. Queste sono minacciate tanto dalle intemperie e dal rischio geologico, quanto da un turismo incontrollato (che ogni anno nella bella stagione deturpa i pochi avanzi in vista) e dalla mancanza di qualsivoglia forma operativa di tutela.

L'isolotto di Basiluzzo

 

Basilusso. Resti di ambienti. Sullo sfondo Dattilo.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer