Nel ricordo di Iacolino, Le origini del Cristianesimo a Lipari

Le Origini del Cristianesimo nelle Eolie:

nel solco del prof. Iacolino e oltre.

Si deve al professore Giuseppe Iacolino la dimostrazione che S.Agatone I è un personaggio storico vissuto nel III secolo dopo Cristo, che è stato Vescovo di Lipari fuggito per non cadere vittima della persecuzione dei Romani rifuggiato alle pendici dell'Etna, ha un ruolo fondamentale nella nascita della Chiesa di Lentini e quindi, finite le persecuzioni, torna a Lipari dove accoglierà le reliquie di San Bartolomeo giunte all'isola miracolosamente. Questo punto fermo sulla storicità di Agatone I porta Iacolino anche ad affermare che la Chiesa di Lipari risale sicuramente al III secolo? E prima ? Andare oltre vuol dire affrontare la questione se la Chiesa di Lipari è stata fondata da San Paolo negli anni 60 del primo secolo durante il viaggio verso Roma . Giacomantonio sostiene la tesi che la venuta a Lipari di San Paolo non è avvenuta in corrispondenza con il suo passaggio da Reggio Calabria ma che il naufragio della nave su cui viaggiava l'Apostolo è avvenuto a Lipari e non a Malta. Gli Atti infatti non parlano di naudragio a Malta ma a una imprecisata Melita (Μελιτη) l'isola del miele.

Di isole del miele nel mediterraneo ce ne sono tre  Malta, Malita e Lipari - Meligunis che vediamo qui in quattro foto. La prima è Malta ( ed in particolare gli isolotti della baiadi San Paolo) , la seconda è Meleda in Dalmazia  nella foto  Punta Grongo con valle Blazza  uvala Blaca  e sullo sfondo Meleda, oggi Mljet, e la costa Dalmata.) e della terza Lipari - la Meligunis greca - vediamo due foto della scogliera di Sottoilpalo.

 

Venerdì 9 novembre 2018 nella Chiesa di Sant’Antonio, il Rotary Club ed il Comune di Lipari hanno promosso una bella manifestazione in ricordo del professore Giuseppe Iacolino. Organizzatrici dell’evento sono state l’Assessore Tiziana De Luca e la professoressa Lina Paola Costa ed è a loro, credo, che vada il merito della scelta degli interventi tutti apprezzati per la loro originalità e capacità di cogliere aspetti della vita, della cultura, della professionalità e della personalità del professore. Di particolare interesse il filmato opera del web master Pagliaro e della guida sapiente di Lina Paola Costa incentrato su una intervista di diversi anni fa in cui Iacolino spiega alcuni aspetti della nostra cattedrale a cominciare dallo scranno dell’Amministrazione comunale che risale al XIV secolo.

Forse fra i tanti aspetti messi in luce è stato un po’ trascurato il grande contributo che Iacolino ha fornito per fare chiarezza su alcuni nodi importanti della nostra storia locale: un contributo che può essere paragonato solo a quello di un altro grande protagonista della nostra cultura, Luigi Bernabò Brea. Ma mentre il contributo più significativo di questi riguarda la nostra antichità dalla preistoria al mondo classico, fondata sulla ricerca soprattutto archeologica, quella di Iacolino riguarda la Lipari storica suffragata dalle carte degli archivi ed in particolare dell’Archivio vescovile di Lipari dove si conservano i documenti più importanti dopo la “ruina” del Barbarosssa.

 E fra i contributi uno dei più rilevanti è la ricerca sulle origini del Cristianesimo a Lipari ed in particolare sulla storicità della figura del primo Vescovo di Lipari Sant’Agatone , ritenuto leggendario dai più e perfino da Bernabò Brea.

Leggi tutto

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer